Incentivi e detrazioni sostituire la caldaia entro il 31 dicembre è facile e conveniente

Sostituisci la tua vecchia caldaia e moltiplica il risparmio con incentivi e detrazioni

Sostituire la caldaia con un modello più efficiente o con sistemi alternativi entro il 31 dicembre 2020, consente di ridurre i costi della bolletta e di beneficiare di agevolazioni fiscali o incentivi.


Sostituire la caldaia con un modello più efficiente, con una pompa di calore o installare il solare termico sono tutti interventi che ti consentono di ridurre i costi della bolletta ed anche di beneficiare di agevolazioni fiscali o incentivi, come spiega Immergas, storico fornitore di STA.

Fino al 31 dicembre 2020, infatti, puoi scegliere tra ben tre possibili soluzioni (alternative fra loro):

  • DETRAZIONE 50% IRPEF (BONUS CASA) per ristrutturazioni edilizie e interventi finalizzati al risparmio energetico in immobili residenziali esistenti
  • DETRAZIONE 50%-65% IRPEF – IRES (ECOBONUS) per le riqualificazioni energetiche degli edifici esistenti
  • CONTO TERMICO 2.0 per l’efficienza energetica e l’uso delle fonti rinnovabili negli edifici esistenti

Inoltre, per lavori di riqualificazione energetica delle parti comuni condominiali, in relazione alle spese sostenute dal 1° gennaio 2017 al 31 dicembre 2021, i Condomini e gli Istituti autonomi per le case popolari (ex IACP) potranno contare su agevolazioni più elevate.

I privati possono godere, in determinati casi, di un ulteriore beneficio fiscale: l’IVA agevolata al 10%.  Questo ulteriore sgravio, abbinabile alle agevolazioni di cui sopra, può riguardare diverse tipologie di interventi effettuati su fabbricati a prevalente destinazione abitativa privata e relative pertinenze.


Ti aiutiamo a trovare la soluzione adatta alla tue esigenze. Contattaci senza impegno!

Chiama il numero 0456000033 oppure scrivi un’email a info@staservizi.it